SUSTANON ® Foglietto Illustrativo

SUSTANON ® Foglietto Illustrativo

Gli androgeni possono influenzare anche i risultati di alcuni test di laboratorio (ad es. quelli della ghiandola tiroidea). Pertanto, è necessario informare il medico o il personale del laboratorio che esegue le prove che si sta utilizzando questo medicinale. Terapia sostitutiva con testosterone per l’ipogonadismo maschile, quando il deficit di testosterone è stato confermato dal quadro clinico e dalle analisi biochimiche. I bodybuilder usano questo per tagliare i cicli e sviluppare i tessuti dei muscoli. A causa dellaridotta proprietà estrogenica, la combustione dei grassi migliora e aiuta a guadagnare massa muscolare con il corpo triturato. Tra gli effetti indesiderati di Sustanon vi è, principalmente, l’aumento dell’ematocrito, della conta eritrocitaria e dell’emoglobina.

Ansia e Tremori: Guida alla Gestione dei Sintomi Fisici

Sustanon non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. È da sconsigliare nell’impotenza psichica poiché il suo impiego prolungato può portare ad ipotrofia dei testicoli di per sé normali https://webdeveloppementdurable.com/modalita-di-assunzione-della-cabergolina-le-linee/ e perfettamente funzionanti. I medicinali non devono essere gettati nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più.

Effetti indesiderati Quali sono gli effetti collaterali di Sustanon

SUSTANON ®  è un farmaco contenente esteri del testosterone quali il testosterone fenilpropionato ed il testosterone isocaproato, che donano al medicinale un profilo di  assorbimento più graduale ed una maggior durata d’azione, stimata all’incirca intorno alle 4 settimane. Le particolari proprietà farmacocinetiche di questi esteri del testosterone consentono un di ridurre sensibilmente la frequenza delle iniezioni, limitandola generalmente ad un’unica mensile. Parte dei suoi metaboliti tuttavia potrebbero determinare la comparsa di spiacevoli effetti collaterali come acne, irsutismo, ipertrofia prostatica ed accelerazione della maturazione sessuale. • Ipersensibilità al principio attivo, ad altri ormoni androgeni o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1, incluso l’olio di arachidi.

Tutti e quattro i composti sono esteri dell’ormone naturale testosterone. Se viene interrotto il trattamento con questo medicinale, i disturbi che si sono manifestati prima del trattamento possono presentarsi nuovamente nel giro di poche settimane. Deve esser evitata una stimolazione tale da aumentare l’attività nervosa, mentale e fisica in modo superiore alla capacità cardiovascolare del paziente. Sustanon 250, prodotto da MAX PRO, THAILANDIA , 2500 mg / 10 ml, con una vita attiva di 21 giorni; preferito per il miglioramento delle prestazioni, composto da Sustanon-Mix di Testosterone. Un capitolo poco noto e molto sottovalutato è quello degli effetti di un farmaco sui riflessi e quindi sulla capacità di guidare la macchina o di effettuare lavori pericolosi.

Così, per esempio, se una soluzione (olio più eccipiente per la solubilità) contiene 100 mg/ml di un singolo estere, potrebbe probabilmente contenerne 200 mg/ml in totale di una combinazione di esteri differenti. La maggiore concentrazione totale aggiunge una maggiore convenienza per l’utilizzatore. Il trattamento con Sustanon è destinato esclusivamente all’uso negli uomini, pertanto non deve essere usato da donne in gravidanza o che allattano al seno (vedere paragrafo 4.3). Se usato durante la gravidanza Sustanon espone il feto a rischio di virilizzazione (vedere paragrafo 5.3).

Se si manifestano sintomi di sovradosaggio cronico (ad esempio policitemia, priapismo), il trattamento deve essere sospeso e ripreso a dosaggi inferiori alla scomparsa dei sintomi. In caso di somministrazione accidentale di una dose eccessiva di Sustanon avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale. L’uso del farmaco senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare comunque positività ai test antidoping. Negli uomini, il trattamento con Sustanon può portare a problemi di fertilità attraverso la soppressione della formazione degli spermatozoi. Chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale.

Vi sono esperienze limitate sulla sicurezza ed efficacia dell’uso di Sustanon in pazienti di età superiore a 65 anni. Attualmente non vi è accordo sui valori di riferimento di testosterone specifici per l’età. Tuttavia, si deve considerare che i livelli sierici di testosterone diminuiscono fisiologicamente con l’aumento dell’età. Infine, ci sono naturalmente le dosi di Sustanon utilizzate di 2000 mg/settimana.Non vedo un motivo logico per arrivare a tale dosaggio se prima non si è raggiunto il limite di crescita possibile–indipendente da individuo a individuo – raggiungibile con 1000 mg/settimana.

Terapia sostitutiva con testosterone per l’ipogonadismo maschile, quando il deficit di testosterone e’ stato confermato dal quadro clinico edalle analisi biochimiche. Tutti gli effetti collaterali segnalati nella fase di commercializzazione del farmaco, vengono poi riportati nella scheda tecnica nei paragrafi “effetti indesiderati” e “controindicazioni”. Sustanon contiene quattro esteri del testosterone con diverse durate di azione. Gli esteri vengono idrolizzati nell’ormone naturale testosterone non appena entrano nella circolazione generale. Una singola dose di Sustanon determina un innalzamento del testosterone plasmatico totale con livelli di picco di approssimativamente 70 nmol/l (Cmax), che vengono raggiunti circa ore (tmax) dopo la somministrazione. Negli uomini, i livelli plasmatici di testosterone ritornano al limite inferiore dell’intervallo di normalità dopo approssimativamente 21 giorni.

I pazienti con diabete mellito devono pertanto essere monitorati specialmente all’inizio o alla fine del trattamento e ad intervalli periodici durante il trattamento con Sustanon. I molteplici esteri presenti nel Sustanon garantiscono un leggero cambiamento dei livelli del farmaco nel tempo. Con un estere iniettato singolarmente, dopo diverse ore o diversi giorni il livello ematico della molecola scende della metà rispetto al totale del prodotto iniettato.